Premessa

La motivazione che mi ha spinto a creare queste pagine, nasce dalla volontà di conservare il maggior numero possibile dei ricordi di una vita, perché dimenticare episodi, luoghi, volti e situazioni, toglierebbe qualcosa d’importante alla stessa nostra esistenza la quale, essendo composta da una sequenza di attimi, ha validità e certezze solo in quelli passati.

Professionalmente parlando mi sono occupato quasi esclusivamente di informatica dall'aprile 1973 fino al gennaio 2005 (agli inizi si chiamava meccanizzazione). Ho vissuto con grande interesse e partecipazione la fine delle schede perforate, la nascita dei Personal Computer, il rapido sviluppo delle reti, ho assistito ai primi vagiti di Internet, ho provato i primi collegamenti telematici, la costruzione dei primissimi siti istituzionali ed il passaggio generazionale ai nuovi linguaggi di programmazione ad oggetti.

Visti i precedenti professionali, come avrei potuto non avere uno spazio web tutto mio?

Nel 2000 ho cominciato a catalogare il catalogabile, ho recuperato vecchi ricordi sia sotto forma di immagini che documenti, ho cercato e parlato con parenti lontani per ottenere notizie sulla mia famiglia ed ho utilizzato amici dotati di una memoria superiore alla mia per rinverdire ricordi sfumati o totalmente dimenticati. Dopo molti mesi di lavoro ho preparato un prototipo in locale da mettere on line solo quando lo avessi ritenuto abbastanza completo.

La prima versione del sito è stata messa in rete nel dicembre del 2003 con il solo scopo di avere sempre disponibili, e allo stesso tempo "mettere al sicuro", ricordi, pensieri e immagini evitando l'uso di oggetti deteriorabili e spesso introvabili. Ovviamente, per un minimo di riservatezza nella pubblicazione di certi tipi di ricordi, la cartella "memorie", contenente una raccolta di oltre tremila foto e una settantina di video, è protetta da un codice di accesso.

Con la sola esclusione di un ristretto numero di persone, è un sito totalmente inutile pertanto, se sei arrivato fino qui, non può essere un caso. Probabilmente ti ho dato io l'indirizzo e ci conosciamo. Un ultima cosa: se insieme all'indirizzo non ti ho fornito anche la password per l'accesso alla cartella riservata... non chiedermela. Grazie.

Benvenuto comunque e buona navigazione...

P.S.
Alla fine di aprile del 2017, dopo quattordici anni, ho messo in linea la versione n° 2 del sito. Da tempo, tutte le statistiche mondiali evidenziano il fatto che l'accesso prevalente a internet avviene tramite dispositivi mobili e quindi le pagine web vengono emesse su schermi di varie misure e comunque molto più piccoli del classico desktop con grandi difficoltà di impaginamento. Come scritto su Wikipedia, il termine inglese “responsive”, indica una tecnica di web design per la realizzazione di siti in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo coi quali vengono visualizzati (computer con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, cellulari, web tv), riducendo al minimo la necessità dell'utente di ridimensionare e scorrere i contenuti. Il design “responsive” è talmente importante che i motori di ricerca Google sono orientati a privilegiare il concetto di “mobile first”. Cercando di mantenere il più possibile simile alla versione precedente la struttura della Home Page, dopo alcune settimane di lavoro sui miei fogli di stile e alcune modifiche a qualche file xhtml il sito ha passato indenne il controllo di Google...