Uno a ottantasette (9)

I cespugli, i rovi e le erbacce (prodotti Woodland Scenic ed Heki) hanno due scopi precisi. Il primo consiste nel replicare la realtà di un terreno che non può essere sempre raffigurato come se fosse un giardino all'inglese ed il secondo scopo ha l'obiettivo di minimizzare e nascondere alla vista tutte quelle piccole imperfezioni costruttive ancora ben visibili. Questa attività necessita di una precisa visione di particolari della natura che ci circonda i quali difficilmente rimangono ben impressi nella nostra mente. Anche in questo frangente la vicinanza e l'esperienza dell'amico Enrico mi ha consentito di recuperare immagini mentali attraverso le quali è possibile avvicinare la propria opera alla realtà.

Le immagini che seguono evidenziano solo i primi interventi di ristrutturazione e completamento del verde che sarà ancora oggetto di molta attenzione e di altre importanti rifiniture. Nella zona stazione sono stati piantati quattro aceri montani sui quali è stata incollata un pò di borracina per evidenziare, come nella realtà, la zona umida presente sul lato nord del tronco che è facilmente identificabile guardando le ombre presenti sul fondale.

Marzo 2008
Foto Foto
Foto Foto

I camminamenti utilizzati dal personale ferroviario per spostarsi tra le diverse aree operative possono essere realizzati in modi diversi. Personalmente, avendo preferito erba in tappeto, avevo solo due alternative. Il produttore Bush consiglia di passare un pennello imbevuto di acqua sulla zona verde interessata la quale, dopo il trattamento, viene asportata con facilità. Io ho scelto una soluzione che mi dava più sicurezza. Dopo aver incollato l'erba ho preparato una piccola sagoma che ho fissato con classiche puntine da disegno. Con un cutter ho inciso i contorni e poi ho asportato la parte da tagliata. Con un pennello ho poi distribuito un buon strato di Vinavil sulle parti scoperte spargendoci sopra il ghiaino scelto in quantità più che abbondante e senza preoccuparmi di uscire dai limiti desiderati. L'aspirazione seguente lascia sul terreno solo quanto deve rimanere.

Foto Foto
Foto Foto

La rifinitura degli spazi adiacenti il passaggio a livello mi ha occupato una quantità di tempo proporzionalmente molto superiore a quanto dedicato a zone più ampie. Le foto riportate illustrano i quattro lati sui quali sono intervenuto cercando una precisione di realizzazione che sono sempre più convinto di non avere o comunque di non riuscire mai a raggiungere quanto la mia fantasia vorrebbe. Come per tutte le immagini riprodotte fino a questo punto, l'ambientazione realizzata non deve essere considerata quella definitiva ma solo una sequenza di prove parziali e temporanee le quali, quando tutta l'opera sarà completata, potrebbero differire formalmente e sostanzialmente da quanto visibile nelle foto pubblicate in corso d'opera.

Foto Foto
Ingrandimento spazio Ingrandimento
Foto Foto
Ingrandimento spazio Ingrandimento

Il lavoro è decisamente a buon punto, diciamo che penso di essere al 90%. Mancano ancora tanti piccoli lavori importanti come la rifinitura dello stacco dei manufatti dal terreno, una migliore sistemazione di alcune zone a verde, un trattamento particolare dell'asfalto, l'invecchiamento dei fabbricati, l'elaborazione e la messa in opera di gruppi di alberi, veicoli, personaggi e altri piccoli dettagli che renderanno sempre più simile al vero l'opera. I convogli verranno fotografati solo quando tutta l'ambientazione sarà terminata e poi, come ultima attività, passerò alla già prevista digitalizzazione dell'impianto che attualmente funziona in analogico. Di seguito sono riportate diciotto foto che penso siano ampiamente sufficienti a dare una idea dello stato dell'arte.

Marzo 2008

Foto Foto
Foto Foto
Foto Foto
Foto Foto
Foto Foto
Foto Foto
Foto Foto
Foto Foto
Foto Foto
Ingrandimento 18 foto


< < < < < Precedente spazio Desktop spazio Seguente > > > > >