Status symbol


Fiat 128 Rally

Nell'inverno del 1972, forse perchŔ mi ero stancato della 125, decisi che avrei dovuto cambiare macchina. Da poco era stata presentata la Fiat 128 rally ed io mi convinsi che quella, anche se aveva solo 75CV, sarebbe stata la mia prossima auto. A differenza delle mie preferenze aveva la trazione anteriore ma, chissÓ perchŔ, sottovalutai questo particolare. Da sempre, quando accellero, devo sentirmi spingere e non tirare. Non ricordo bene tutte le motivazioni ma, sicuramente, pensavo giÓ che le macchine troppo grosse sono inutili specialmente per me che, a gennaio, sarei diventato padre e non avrei avuto grandi possibilitÓ di lunghi spostamenti (altro errore). La concessionaria Fiat Frediani e Lencioni che si trovava dove adesso Ŕ localizzata l'Esselunga di Via Carlo del Prete, me la consegn˛ i primi di Dicembre e giÓ per Natale sapevo di aver fatto un errore. Quando a gennaio andai all'ospedale a caricare la moglie, la prima figlia Francesca, la carrozzina e quant'altro, mi trovai a combattere contro una carenza di spazio impressionante. Ero abituato male! Il dado era tratto. A febbraio, visto che avevo trovato un compratore che mi consentiva di rimetterci veramente poco, decisi di cambiare di nuovo.